Le mie passioni sono davvero tante e tutte loro mi rendono felice, che è una delle caratteristiche che ricerco. Quando una persona si diverte aumenta anche il benessere e l’autostima. Certo, per alcune passioni c’è anche tanto da lavorare per imparare, ma quando le cose ci piacciono veramente, non si sente né la fatica né altro.

In questo sito parlerò molto delle mie passioni, perché tutte concorrono al benessere e nessuna di queste va sottovalutata e non mi piace escluderle dal mio lavoro, perché possono essere di esempio o ispirazione per le altre persone.

Star Wars

Mi piace iniziare con l’elenco delle mie passioni con Star Wars per una serie di motivi, ma la principale è che mi segue da quando nel 1977 andai al cinema a vedere Star Wars Una Nuova Speranza. Da allora non mi ha mai lasciato e, sotto certi aspetti, ha segnato molto la mia vita.

Quando vidi il film per la prima volta mi innamorai di due personaggi: la Principessa Leia e l’Imperatore Palpatine e continuano ad essere fra i miei personaggi preferiti.

Legate a Star Wars ci sono tante cose: i lego, i libri eccetera…

Viaggi

Ho avuto la fortuna di avere una famiglia che mi ha instillato questa passione fin da piccola. Ho viaggiato molto e negli ultimi anni viaggio soprattutto da sola. Ho visitato bellissimi posti sia all’esterno che in Italia e quando non parto per un po’ di tempo mi viene nostalgia.

Fotografia

Questa è una delle passioni che mi ha passato mio padre: da quando ho i primi ricordi me lo ricordo sempre con la macchina fotografica in mano.

Amo fotografare, amo catturare gli scorci di paesaggio e di vita delle persone. Molte delle foto che vedrete sono fatte da me in svariate occasioni.

La scrittura e la lettura

Ho sempre scritto: il mio primo diario risale circa alla seconda o terza elementare e da allora non ho mai smesso. Mi piace scrivere e leggere (anche se ho iniziato dopo la fine del liceo).

L’arte

Nella mia famiglia l’arte ha sempre rivestito un ruolo molto importante. Ho sempre disegnato (non sono mai stata bravissima, ma non ho mai mollato), ma in questo periodo ho preso in mano gli acquerelli ed è una tecnica che mi piace davvero molto.

Il bullet journal

E’ un diario/agenda che ho sempre voluto avere, ma che inizialmente mi metteva ansia, perché vedevo così tanti begli esempi in internet che iniziavo e mollavo poco dopo, perché non vedevo il mio bulleto journal all’altezza degli altri.

Solo da Ottobre 2019 ho iniziato a lavorarci seriamente e, alla fine, sono riuscita a trovare il mio metodo, perché la sua bellezza è che può essere adattato alle esigenze di chi lo utilizza, non ne esiste uno uguale agli altri.